Storie di Arte e Ingegno

Storie di Arte e Ingegno: otto incontri rivolti ai giovani per invitarli a scoprire interessi e passioni

Storie di arte e ingegno è un ciclo di otto incontri dedicati alle eccellenze del territorio e rivolti ai giovani – studenti e studentesse delle scuole secondarie di secondo grado, ma non solo – per invitarli a scoprire e coltivare nuovi interessi formativi, culturali e professionali.

Gli incontri si rivolgono prevalentemente agli studenti delle scuole dell’area metropolitana di Bologna – dalla terza media all’ultimo anno delle superiori – e alcune classi, che hanno aderito all’intero percorso, sono coinvolte nella costruzione dei singoli appuntamenti nel corso di specifici momenti che si tengono nelle scuole. Obiettivo di questi momenti è far emergere l’effettiva percezione del gruppo classe su quell’argomento e formulare domande che saranno rivolte, direttamente dai ragazzi o attraverso gli ospiti, ai testimonial durante gli incontri in teatro.

Tutti gli incontri di Storie di arte e ingegno si svolgeranno il sabato mattina, tra ottobre 2022 e marzo 2023: si tratta di un racconto condiviso e partecipato di luoghi e proposte culturali del territorio per stimolare prospettive e passioni e potenziare l’autostima e il senso di appartenenza alla propria comunità. Le esperienze di uomini e donne che hanno fatto delle proprie passioni, percorsi lavorativi e professionali di successo ci restituiscono, con ritmo e leggerezza, la storia recente del nostro territorio attraverso i processi creativi delle innumerevoli forme della cultura che ci circonda.

Gli otto incontri saranno condotti da Paola Saluzzi, giornalista e conduttrice televisiva di grande esperienza e professionalità, in grado di attraversare con competenza contenuti diversi, ma soprattutto dotata dell’empatia necessaria per accogliere personaggi famosi e persone comuni.

Ogni incontro vedrà sul palco della sala Thierry Salmon dell’Arena del Sole ospiti autorevoli, dei veri padroni di casa del tema del giorno: Gabriele Romagnoli (sport, fumetto, moda), Massimo Montanari (cucina), Leo Turrini (motori), Fabiola Naldi (arti di frontiera), Mirco Mariani (liscio).

Insieme a Paola Saluzzi, l’ospite di turno presenterà e intervisterà i testimonial scelti per ognuna delle materie trattate, protagonisti e protagoniste del nostro tempo che consegneranno il racconto delle loro imprese e sveleranno come per loro è stato possibile trasformare in opportunità anche le crisi inattese.

In ogni appuntamento la narrazione sarà intercalata da momenti musicali e coreografici, live e video, in un dialogo con i giovani spettatori in grado di stimolare interesse e curiosità.

In apertura di ciascun incontro verranno proiettati due video appositamente realizzati per Storie di arte e ingegno: il primo è un montaggio di immagini provenienti dall’archivio fotografico della Cineteca di Bologna. Questo video accoglierà gli spettatori mentre si accomodano in sala con una carrellata di fotografie in bianco e nero di inattesa intensità e sarà occasione per valorizzare e promuovere la conoscenza della straordinaria eredità visiva custodita dalla Cineteca. Il secondo video è la sigla della rassegna, un omaggio a Bologna del performer Filippo Tonini sulle note di Gioacchino Rossini.

La documentazione video degli incontri sarà a cura di Fondazione Innovazione Urbana.

Storie di arte e ingegno è anche sul web, con il sito www.artingegno.eu. Sul sito, prima di ogni incontro, saranno disponibili delle proposte di lettura, ascolto e visione preparate da Biblioteca Salaborsa.

Sul sito sarà possibile prenotare il proprio posto in sala e in un’apposita sezione, Interagisci con noi! si potrà scrivere la propria domanda.