LXL. Leggere per Leggere Bologna

Quartiere Borgo Panigale - Reno
Navile
Porto - Saragozza
San Donato - San Vitale
Santo Stefano
Savena

LXL. Leggere per Leggere Bologna ha l’obiettivo di formare educatrici ed educatori alla lettura attraverso un percorso di formazione retribuito, della durata di due anni, rivolto a giovani inoccupati.

In una prima fase le ragazze e i ragazzi selezionati saranno formati attraverso un corso di 300 ore condotto da Hamelin Associazione Culturale e dalle esperte e dagli esperti delle altre realtà in rete rispetto all’utilizzo di linguaggi narrativi differenti come libri, immagini, fumetti, musica, serie tv, film, videogiochi, pubblicità e saranno inseriti come osservatori all’interno di attività culturali già in essere in città per svolgere anche attività di indagine e monitoraggio su territori specifici e loro bisogni.

Nella seconda fase invece saranno coinvolti nella realizzazione di percorsi di promozione della lettura innovativi, accessibili e inclusivi e in un ciclo di masterclass, in parte aperti alla cittadinanza, con autori, autrici e artiste/i internazionali.

Il progetto punta a preparare una figura nuova, l’educatrice/educatore alla lettura, mettendo insieme per la prima volta eccellenze della città nelle diverse arti e forme narrative (letteratura, teatro, arti visive, cinema, linguaggi digitali, serie tv, videogiochi), molteplici mestieri che ruotano attorno al libro (promotori, bibliotecari, autori, progettisti, editori), ma anche esperienze improntate alla mediazione e all’inclusione di fasce più fragili della popolazione: comunità multietniche, bambini e ragazzi con Bisogni Educativi Speciali, anziani isolati, pazienti dei reparti ospedalieri, adolescenti e le loro famiglie, contribuendo così al processo di rigenerazione di aree e comunità connotate da fragilità demografica e socio-economica e alla promozione della lettura e delle forme di narrazione come atti di partecipazione, incontro e attenzione alla realtà e agli altri.

Le Case di Quartiere saranno i luoghi privilegiati per ospitare e accogliere le azioni del progetto, diventando vere e proprie Scuole di Quartiere, comunità educanti che si incontrano intorno alla lettura.

Al centro ci sono i giovani, che diventano così protagonisti di un progetto che agisce lungo due direttrici: la costruzione di percorsi occupazionali e di crescita e i libri come strumento per diventare cittadini del mondo e occasione di incontro e dialogo fra età e bisogni differenti. L’abitudine alla lettura e l’accesso consapevole alla conoscenza  sono i presupposti fondamentali per esercitare i propri diritti senza nessuna distinzione e volano per l’innovazione e l’inclusione sociale.

Luogo: tutti i quartieri

Ente capofila: Hamelin Associazione Culturale

Rete di progetto: Altrevelocità, Archilabò, Archivio Videoludico, Associazione Senza il Banco, OfficinAdolescenti, Biblioteca Corticella, Biblioteca Spina, Bibli-os’ – Biblioteca S.Orsola, Biblioteca Salaborsa Ragazzi, Biblioteca Casa di Khaoula, Biblioteca Lame, BilBOlbul, Canicola, Cantieri Meticci, Casa del Gufo Centro di aggregazione Il Ritrovo, Centro Documentazione Handicap / Cooperativa Accaparlante, Cineteca Schermi e lavagne, Collettivo Franco, Dom, Gli Asini, I.C. 4, I.C.21, Kepler-452, Lele Marcojanni, Museo Tolomeo, Nuova Biblioteca Multimediale I.I.S Aldini Valeriani, Progetto Xanadu, Scuola Cassero

Obiettivi: Formare educatrici ed educatori alla lettura che sappiano relazionarsi ai linguaggi narrativi differenti – libri, immagini, fumetti, musica, serie tv, film, videogiochi, pubblicità –, mettendone al centro le peculiarità e le potenzialità, sia in quanto atti estetici sia in quanto strumenti per favorire l’indagine su sé e sugli altri, il dialogo, la riflessione, l’approfondimento e la sensibilizzazione alle tematiche d’interesse, con focus specifici sui bisogni speciali. Le ragazze e i ragazzi formati saranno così capaci di intervenire con efficacia su diversi territori, forme e destinatari, promuovendo la lettura e le forme di narrazione come atto di partecipazione, incontro e attenzione alla realtà e agli altri, e migliorando la percezione e la vicinanza dei cittadini ai luoghi, ai linguaggi, alla cultura.

Qui il bando attraverso cui è stato selezionato il progetto

Il progetto aderisce alle linee guida del patto Insieme per il lavoro.

LXL. Leggere per Leggere Bologna si inserisce nell’ambito delle azioni del Patto per la Lettura di Bologna.

Immagine di copertina: Bianca Bagnarelli

Sei interessato a questo progetto?

I progetti di Scuole di Quartiere sono aperti a tutti

Se vuoi chiedere informazioni o partecipare alle tante iniziative realizzate in tutti i quartieri della città, puoi metterti in contatto con i referenti dei progetti

Ultime notizie sul progetto

Non ci sono ancora notizie relative a questo progetto.