Quartiere Santo Stefano

RiparAzioni

Parte “RiparAzioni”. L’Accademia di Belle Arti fa entrare cultura, arte e bellezza nella vita di tutti per superare le barriere che ostacolano il cammino verso l’inclusione sociale.

In occasione di Opentour 2022 prende il via il progetto RiparAzioni – rielaborare ad arte, (24 giugno – 3 luglio) ideato dall’Accademia di Belle Arti di Bologna per promuovere percorsi di welfare generativo con azioni finalizzate all’acquisizione di una coscienza critica e a una maggiore consapevolezza rispetto all’emarginazione sociale e alla risposte creative che l’arte con i suoi linguaggi può offrire. Uno degli obiettivi del progetto è la formazione e la sensibilizzazione degli studenti e della cittadinanza alle problematiche sociali, da affrontare attraverso pratiche di welfare culturale, ovvero facendo entrare cultura, arte e bellezza nella vita di tutti e proponendo percorsi in cui alcune fratture sociali possano essere saldate, almeno in parte, grazie ai benefici che gli strumenti artistici culturali possono portare in termini di benessere, sia individuale che di comunità. L’arte, che da sempre accompagna l’umanità nell’interpretazione della complessità del mondo, offrendo chiavi di accesso innovative e connesse con un livello di conoscenza che passa attraverso empatia e intuizione, può aiutare questi processi di riparazione.

Le prime quattro azioni di RiparAzioni – rielaborare ad arte si svolgono in Piazza Roberto Raviola, a pochi passi dall’Accademia di Belle Arti, al fine di animare un luogo spesso attraversato da situazioni di grande marginalità e fragilità, per contrastare il degrado e restituire alle cittadine e ai cittadini uno spazio di socialità e di cultura. Così, l’Accademia di Belle Arti di Bologna scende in piazza per superare le barriere che ostacolano il cammino verso l’inclusione sociale.

Venerdì 24 giugno, h 16 – 20

Piazza Roberto Raviola

Workshop Pasta

Ph. Ilaria Depari

L’Accademia propone al pubblico una performance collettiva, ideata dagli artisti Christian Holstad e Sissi e dedicata alla produzione creativa di pasta fatta a mano che diventa un materiale scultoreo grezzo con cui elaborare nuove forme artistiche commestibili. Il pubblico sarà coinvolto nella realizzazione di innovativi impasti che diventeranno metafora del nutrimento poetico, personale e collettivo che l’arte può offrire. Saranno allestiti in piazza tre tavoli a forma di tavolozza pittorica, appositamente progettati e attrezzati con strumenti di lavoro e ingredienti come farina, uova e acqua. I prodotti realizzati verranno disposti su speciali espositori e ogni partecipante potrà portarli con sé a ricordo dell’esperienza vissuta insieme.

Attività a cura di Christian Holstad e Sissi con la collaborazione di studentesse e studenti del Biennio di Scultura, di Didattica dell’Arte e Mediazione culturale del patrimonio artistico e di Scenografia.

Accesso libero fino a esaurimento posti.

Domenica 26 giugno, h 16 – 20

Piazza Roberto Raviola

Regala l’Arte

L’Accademia di Belle Arti di Bologna in collaborazione con la Pinacoteca Nazionale di Bologna offre a cittadine e cittadini del Quartiere Santo Stefano (e non solo) un pomeriggio di festa e di convivialità con musica dal vivo, regalando i libri prodotti dalle due Istituzioni e finora non distribuiti. Lo spazio di Piazza Raviola sarà animato da diverse azioni, tutte all’insegna della condivisione di momenti di arte e cultura. Pubblicazioni e cataloghi d’arte provenienti dall’Accademia e della Pinacoteca saranno donati gratuitamente a tutte le persone presenti che desiderano riceverli. Ogni libro verrà personalizzato con schizzi, illustrazioni e disegni realizzati sul momento da studentesse e studenti.

A cura della Consulta degli Studenti dell’Accademia di Belle Arti di Bologna in collaborazione con studentesse e studenti del Dipartimento di Comunicazione e Didattica dell’Arte.

Coordinamento: proff.sse Maria Giovanna Battistini e Ilaria Del Gaudio.

Accesso libero.

Venerdì 1 luglio, h 16 – 20

Pinacoteca Nazionale di Bologna e Piazza Roberto Raviola

In and Out: Prove di stampa

L’Accademia di Belle Arti in collaborazione con la Pinacoteca Nazionale di Bologna offre a famiglie e bambini dai 6 anni in su un pomeriggio speciale dedicato all’arte con una visita al museo (alle ore 16.00 e 17.30) e un laboratorio all’esterno, nello spazio antistante la Pinacoteca. Il percorso è dedicato al significato simbolico dei fiori nell’arte e il laboratorio sarà ispirato ad alcuni tra i più importanti capolavori “fioriti”, realizzati da artisti come il Tintoretto, Ludovico Carracci e Donato Creti. Le attività coinvolgeranno adulti e bambini nella creazione di personali elaborati a stampa. Guidati da studentesse e studenti, i partecipanti potranno ideare una composizione a tema floreale e sperimentare alcune fasi del processo di stampa per creare la propria opera originale da portare a casa con sé.

Visite a cura della prof.ssa Ilaria Del Gaudio in collaborazione con studentesse e studenti del Dipartimento di Comunicazione e Didattica dell’Arte (prenotazione obbligatoria alla mail servizieducativi@ababo.it)

Laboratorio di stampa a cura della prof.ssa Evgeniya Nikolaeva Hristova in collaborazione con studentesse e studenti del Corso di Grafica d’Arte – Dipartimento di Arti Visive (accesso libero fino a esaurimento posti).

Domenica 3 luglio, h 16 – 20

Pinacoteca Nazionale di Bologna e Piazza Roberto Raviola

In and Out: Paesaggi in palmo di naso

L’Accademia di Belle Arti in collaborazione con la Pinacoteca Nazionale di Bologna e con l’illustratore Alessandro Sanna offre alle famiglie e ai bambini dai 6 anni in su un laboratorio di pittura di paesaggi in miniatura ispirato ad alcune opere della sezione medievale del Museo. Il percorso prende avvio con una visita tra le sale espositive (alle ore 16.00 e 17.30), tra polittici e pale d’altare, per conoscere la poetica di artisti come Vitale da Bologna e scoprire come lo spazio veniva rappresentato nell’arte del Duecento e del Trecento. Il laboratorio si svolgerà all’esterno, in Piazza Raviola: guidati da Alessandro Sanna, i partecipanti potranno utilizzare la tecnica dell’acquerello e racchiudere le proprie suggestioni in un piccolo e prezioso paesaggio, da portare via con sé.

Visite in Pinacoteca a cura della prof.ssa Ilaria Del Gaudio in collaborazione con studentesse e studenti del Dipartimento di Comunicazione e Didattica dell’Arte (prenotazione obbligatoria alla mail servizieducativi@ababo.it)

Laboratorio di pittura a cura di Alessandro Sanna in collaborazione con studentesse e studenti del Dipartimento di Comunicazione e Didattica dell’Arte e dei Corsi di Fumetto e Illustrazione.

Accesso libero fino a esaurimento posti.